Renault punta su Clio e sarà anche ibrida E-Tech







Novità anche per Twingo e la gamma Dacia

Tutto ruota attorno alla Clio in casa Renault. La best-seller francese compirà lʼanno prossimo 30 anni (uscì nel 1990) ed è stata consegnata nel mondo a oltre 15 milioni di clienti. La quinta generazione del modello non smette però di innovare, sarà infatti lei la prima vettura Renault a disporre, dal 2020, della motorizzazione ibrida E-Tech.

Renault al Salone di Ginevra 2019

La trazione elettrica è il must dellʼ89° edizione del Salone di Ginevra. Non ci sono costruttori ‒ generalisti e premium ‒ che non abbiano portato le loro proposte in fatto di alimentazione ibrida e 100% elettrica. Renault non fa eccezione, ma la Clio e il restyling della Twingo dimostrano che la Casa francese è una delle poche a puntare ancora sui modelli compatti e cittadini. Lunga poco più di 4 metri (ma più corta di 14 mm rispetto a prima), Clio V mantiene un look dinamico e sportiveggiante, che la rende molto amata anche in Italia, dovʼè lʼauto straniera più venduta da molti anno a questa parte.

Per la terza generazione di Twingo è stata invece approntato un facelift sia esterno che del design interno. Agile, con la trazione posteriore, la city car offre nuove opzioni di personalizzazione e si avvale delle ultime innovazioni a livello di connettività dellʼabitacolo, grazie al nuovo sistema Renault Easy Link.

Novità anche per Dacia, che a Ginevra espone la nuova serie speciale Techroad. Sarà proposta nel corso del 2019 sui modelli Duster e sulla gamma delle Stepway: Sandero, Logan MCV, Lodgy e Dokker. Debutto anche del nuovo motore 1.3 turbo benzina TCe con filtro antiparticolato FAP e di inedite tinte di carrozzeria: Rosso Fusion e Grigio Magnete.



Previous Article
Next Article