Lamborghini Huracàn EVO, evoluzione hi-tech







Quattro ruote sterzanti e nuovi software di gestione

Tecnologia. È il mantra che in Lamborghini si sono dati per rendere ancora più esclusive le sports car che producono. E non solo tecnologie digitali di bordo ‒ che pure ci sono, come il touch screen da 8,4 pollici a centro plancia ‒ ma anche e soprattutto tecnologie motoristiche, con sistemi sempre più sofisticati per la gestione della dinamica di guida.

Ecco la Lamborghini Huracàn EVO

Tutto questo, in sintesi, per parlare della nuova Huracàn EVO. Si tratta dellʼultima evoluzione della supercar del Toro (EVO sta per “evoluzione” appunto) e monta sempre il 10 cilindri di cilindrata 5.204 cc, che sviluppa 640 CV di potenza e 600 Nm di coppia massima a 6.000 giri al minuto. Lʼupgrade si traduce nelle ruote posteriori sterzanti e nella ripartizione della coppia sulle quattro ruote motrici tramite Torque Vectoring. Un sistema di trazione integrale permanente definito “Lamborghini Dinamica Veicolo Integrata”, perché ogni aspetto del comportamento della vettura integra sistemi dinamici e assetto, così da anticipare le azioni e le esigenze del guidatore, per unʼesperienza di guida unica.

Allʼinterno della Huracán EVO spicca il nuovo schermo touch da 8,4” nel tunnel centrale, dal quale è possibile controllare le funzioni dell’auto e, ovviamente, le varie funzioni comfort e dʼintrattenimento. Ma esclusive sono pure le finiture dellʼabitacolo, realizzate con materiali di altissima qualità: i rivestimenti sono disponibili in pelle, Alcantara e, per la prima volta, in Carbon Skin, un materiale in fibra di carbonio innovativo ed esclusivo Lamborghini. Di grande qualità tecnica è anche il colore Arancio Xanto in cui la supercar viene presentata, perché formato dal susseguirsi di 4 strati. Le prime Lamborghini Huracàn EVO saranno consegnate la prossima primavera.



Previous Article
Next Article