La scelta del Principe Harry e il paragone azzardato con Edoardo VIII



Come sovrano Edoardo dovette affrontare l’ira dei suoi sudditi, molti dei quali vedevano Simpson come una donna “decaduta”, un’arrivista che voleva mettere in trappola il re. Anche entro il suo stesso governo, il re si scontrò con la decisa opposizione di chi non approvava Simpson. Persone che si chiedevano se la donna non esercitasse forse sul Re una qualche forma di “controllo sessuale”. Edoardo dovette anche subire indagini, microspie e gestire i pettegolezzi che volevano Simpson amante del delegato diplomatico di Adolf Hitler, Joachim von Ribbentrop.

Il risultato fu una crisi costituzionale e un caos intollerabile per il re, che temeva da sempre il momento dell’ascesa al trono. Per qualche tempo Edoardo VIII provò a far approvare un matrimonio morganatico – l’unione tra un uomo aristocratico di alto rango e una donna di rango inferiore, nella quale i figli non possono ereditare terreni o titoli – ma incontrò una ferrea opposizione dal primo ministro e altre figure. Così il 10 dicembre 1936 abdicò, si trasferì in Francia con Simpson e l’anno dopo – finalizzato il secondo divorzio di lei – la sposò.

L’abdicazione cambiò per sempre il concetto di monarchia e scatenò una curiosità estrema nei confronti di Simpson, che nel 1936 fu la prima Donna dell’Anno del TIME Magazine. Quotidiani e riviste ne analizzavano ogni mossa e speculavano senza vergogna sui dettagli più intimi della sua vita. Il New York Sun, ad esempio, pubblicò le fotografie scattate a Cannes dai paparazzi del re che nuotava, senza maglia, insieme a Simpson in costume. Furono addirittura consultati dei medici per valutare la possibilità di una gravidanza illecita, per un articolo intitolato “Stork Rare Caller After 40”.

Reale ma non sovrano

Proprio come negli anni ’30, la curiosità su Meghan Markle – attrice americana divorziata diventata principessa – sembra non avere fine e dall’annuncio in poi i giornali scandalistici sono farciti di pettegolezzi. Eppure, le somiglianze tra l’attuale situazione con quella di Edoardo e Wallis terminano qui. 

Harry è un reale ma non ancora sovrano, ed è sesto nella linea di successione al trono inglese. Per rimuoverlo da questa già lontana posizione, il parlamento del Regno Unito dovrebbe approvare una legge speciale e – come spiegato dalla storica Marlene Koenig a Royal Central – la regina dovrebbe accordargli il permesso di abbandonare il titolo di Sua Altezza Reale. 

Previous Article
Next Article