Kia lancia la sfida nellʼalto di gamma con Proceed






Piacere di guida e tecnologie di pari passo

A guardarla dallʼesterno sʼintuiscono subito orizzonti stilistici nuovi. Perché la Kia Proceed ‒ modello inedito di segmento D ‒ intreccia le carrozzerie berlina e station wagon per dar vita a una specie di coupé 5 porte slanciata e versatile. Una granturismo bella e originale, che Kia lancia in questi giorni sui mercati. Lʼabbiamo provata a Roma e dintorni, scoprendo almeno 6 virtù che ci hanno colpito.

Lo stile dinamico, moderno, sportivo prima di tutto. Convincente, segno di come Kia sviluppi per lʼEuropa auto con criteri di design sempre più ricercati e originali. La Proceed è unʼauto che nasce espressamente in Europa e qui è prodotta. La seconda virtù è la connettività dellʼabitacolo, e Kia dimostra di non essere seconda a nessuno, visto che a bordo cʼè tutto. Con Apple Car Play è possibile pure “distrarsi” soltanto con la guida e lasciare ai figli e al loro smartphone di ascoltarsi la playlist preferita. Mentre chi guida ha la possibilità di impostare gli appuntamenti di lavoro sul navigatore.

Terza qualità: Proceed è unʼauto sicura e zeppa di sistemi ADAS (sicurezza attiva). Gap con la concorrenza ormai non cʼè più e in autostrada abbiamo apprezzato bene il funzionamento del cruise control adattivo, il mantenimento di traiettoria, distanza di sicurezza e la copertura elettronica degli angoli ciechi. Quarta virtù: lo spazio per famiglie è tanto e gratificante. La funzionalità e la praticità di chi vive lʼauto tutti i giorni non viene mai meno e il comfort a bordo è ottimo. Per un padre di famiglia che porta i figli a scuola, lʼauto è facile negli accessi e nello spazio posteriore disponibile. Il portabagagli è generoso, capiente (594 litri in configurazione normale) e divisibile in modo intelligente.

La quinta qualità è il piacere di guida provato su un percorso che più misto non si poteva. È piaciuto molto il cambio a doppia frizione, proposto a richiesta su tutte le motorizzazioni e la nostra, turbo benzina da 204 CV (e solo 1.6 di cilindrata!) è davvero vivace. Kia ha sostenuto molto la scelta di motorizzazioni potenti, per competere su quei mercati (tedesco e Paesi nordici) dove a queste vetture si richiedono dinamicità a prescindere dalla mole. In gamma ci sono comunque motori meno potenti (140 CV benzina e 136 diesel).

Siamo in debito della sesta qualità: i consumi ridotti. La media consumi dopo aver affrontato strade urbane, grande raccordo anulare, autostrada e misto si è rivelata ottima. I nuovi motori a benzina di Kia hanno il filtro antiparticolato e rispettano tutti lo standard Euro 6d-Temp, così queste berline (o SW, fate voi) di oltre 4,6 metri consumano ormai come una city car di soli pochi anni fa. Nuova Proceed sarà nelle concessionarie italiane a metà febbraio e come ogni Kia avrà una garanzia standard di 7 anni o 150.000 km. La forbice di prezzi varia da 29.000 a 34.500 euro.



Previous Article
Next Article