Huracan EVO Spider e Aventador SVJ Roadster






Due vetture scoperte dal fascino immenso

Dilemmi amletici… meglio una Lamborghini con motore 10 cilindri e la capote leggera o una Lamborghini 12 cilindri, sempre scoperta ma con le quattro ruote sterzanti? Nel mentre facciate la vostra scelta, non possiamo esimerci dallʼammirare le due nuove splendide decappottabili che Stefano Domenicali, a.d. Lamborghini, presenta al Salone di Ginevra 2019.

Lamborghini allʼ89° Salone di Ginevra

La Huracán EVO Spider condivide lo stesso motore V10 da 640 CV e offre più o meno le stesse prestazioni della Huracán Performante coupé. Solo che ha la capote leggera che la rende ancora più fascinosa, apribile con un pulsante sul tunnel centrale in appena 17 secondi e fino alla velocità di 50 km/h. Abbassando la capote, due pinne emergono contemporaneamente dal vano della capote verso gli schienali dei sedili, andando a prolungare (ed enfatizzare) la linea del tetto, per una silhouette che risponde in perfetta sintonia alla dinamicità di questa vettura open-air.

La coppia massima di 600 Nm esalta le performance della Huracán EVO Spider, che accelera da 0 a 100 km/h in soli 3,1 secondi, toccando una velocità massima di 325 km/h. Prestazioni tenute sotto il freno dei potenti dischi in carboceramica e delle gomme Pirelli P Zero Corsa da 20 pollici, che riducono lo spazio di frenata dai 100 km/h allʼarresto totale a soli 32,2 metri. La spider dispone inoltre di un nuovo sistema dʼinfotainment con connettività avanzata. Arriverà in primavera, i prezzi partono da 202.437 euro, IVA e tasse escluse.

Chiedete di più a unʼauto che si chiami Lamborghini? Ecco allora la Aventador SVJ Roadster, altro gioiello esposto al Salone di Ginevra ma con motore V12. Anche qui cʼè la derivazione dal modello coperto, ma la primavera si addice alle roadster e così ecco questa versione estrema, forte di 770 CV e una coppia pari a 720 Nm a 6.750 giri/minuto, che abbassano lo scatto sullo 0-100 ad appena 2,9 secondi, per una velocità massima che supera i 350 km orari. Per passare da 0 a 200 servono alla decappottabile meno di 9 secondi!

Le ruote sterzanti posteriori sono un tratto distintivo dellʼAventador SVJ Roadster e servono a garantire una maggior stabilità in curva, soprattutto alle alte velocità. Ma servono anche a ridurre gli spazi di frenata: soltanto 31 metri per arrestarsi del tutto da una velocità di 100 orari. Formidabile è poi lʼaerodinamica, che conta sullʼultima versione 2.0 della cosiddetta “ALA Attiva” (Aerodinamica Lamborghini Attiva), un brevetto della Casa bolognese. Il sistema ALA varia il carico aerodinamico per raggiungere unʼelevata deportanza o una bassa resistenza, a seconda dei casi. Prodotta in soli 800 esemplari, la Aventador SVJ Roadster sarà consegnata a partire dallʼestate, al prezzo di 387.007 Euro e sempre con tasse escluse.



Previous Article
Next Article