Honda CR-V Hybrid, prima volta elettrica







Suv ibrido a trazione anteriore o integrale

Per la prima volta in Europa Honda propone il grande Suv CR-V con propulsione ibrida e si pone come diretto sfidante di Toyota RAV4, la cui nuova generazione è appena stata lanciata. La soluzione ibrida elettrica sʼinsinua nella crisi delle motorizzazioni a gasolio e dimostra lʼulteriore versatilità di CR-V, veicolo che ha notevoli qualità dinamiche e unʼinvidiabile polivalenza.

Il Suv intelligente e polivalente

Le prestazioni di Honda CR-V Hybrid sono garantite da un motore 2.0 benzina a 4 cilindri e un motore elettrico assistito da una batteria agli ioni di litio, che insieme sviluppano fino a 184 CV di potenza e 315 Nm di coppia. Innovativa è la trasmissione a rapporto fisso, che offre livelli di efficienza e reattività ancora superiori a quelli di un cambio CVT a variazione continua. Altra dose di versatilità sta nel fatto che CR-V Hybrid è disponibile sia a due che a quattro ruote motrici. In questʼultima versione è in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 8,8 secondi, per consumi medi nel ciclo misto pari a 5,3 litri per 100 chilometri.

Il Suv Honda si fa poi vanto di tecnologie intelligenti quali il portellone ad altezza variabile: grazie a dei sensori, si ferma se paventa il rischio di toccare un soffitto o un muro (molto utile nei garage). Allʼinterno ha un design moderno e futurista, con un layout orizzontale del cruscotto che accresce la sensazione di spaziosità dellʼabitacolo. Con passo e carreggiate maggiori che in passato, riesce poi ad aumentare il vano di carico di ben 25 cm, permettendo l’alloggiamento di una mountain bike con telaio da 19,5 pollici. In Italia CR-V Hybrid arriverà in primavera, con prezzi che vanno da 32.900 a 44.500 euro, a seconda della versione e del tipo di trazione.

Nello speciale motori anche il Suv Honda CR-V Hybrid



Previous Article
Next Article