Francia, il duello con la spada laser di Star Wars diventa una disciplina olimpica



Tra le armi, realizzate in policarbonato e illuminazione led, le sciabole più costose sono dotate anche di un chip nell’impugnatura che emette un rimbombo elettrico. Il suono, molto simile alle lame di Yoda e degli altri protagonisti della saga, vuole riproporre in pieno la stessa tipologia di combattimento.

“I giovani d’oggi, non praticano sport se non quello dei pollici”, ha detto Serge Aubailly, il segretario generale della federazione sportiva. “E’ diventato difficile staccarli dal divano e convincerli a fare uno sport. Per questo motivo stiamo cercando di creare un legame tra la nostra disciplina e le tecnologie. In modo tale – ha concluso Aubailly – da incuriosire e invogliare i ragazzi”.

Quanto alle modalità della sfida i duellanti combattono all’interno di un cerchio disegnato sul pavimento. Sia i colpi alla testa che al corpo valgono 5 punti, 3 quelli sugli arti e 1 sulle mani. Il primo che arriva a 15 punti vince il duello. Ma se entrambi raggiungono i 10 punti l’incontro entra nella fase della “morte improvvisa”, dove si aggiudica la partita chi colpisce per primo.

Il duello con la spada laser è però ancora troppo poco praticato dai francesi. Per questo motivo non c’è speranza che l’arma di Star Wars arrivi già alle Olimpiadi di Parigi del 2024.



Previous Article
Next Article