Europee, pronta la lista dei gilet gialli: “Trasformiamo la collera in umanità”


Europee, pronta la lista dei gilet gialli: "Trasformiamo la collera in umanità"


I gilet gialli saranno in campo alle prossime elezioni europee di maggio. Ingrid Levavasseur, la 31enne assistente infermieristica tra i leader del movimento, sarà a capo della lista che, scrivono in un comunicato, “vuole trasformare la collera in un progetto politico umano”. Nelle scorse settimane, il capo politico M5s Luigi Di Maio aveva invitato i fondatori dei gilet gialli a unire le forze in vista del prossimo appuntamento elettorale.

“Il movimento sociale di cittadini, nato nel nostro Paese il 17 novembre 2018, fa trasparire la necessità di un progetto politico umano, capace di fornire risposte ai francesi”, si legge nel comunicato diffuso dalla lista.

La lista – Saranno un’ottantina i candidati in casacca gialla, di cui dieci già scelti e selezionati. Il direttore designato della campagna elettorale di quella che viene definita una nuova “lista unitaria e popolare”, Hayc Shahinyan, ha dichiarato: “Volevamo che questa lista fosse composta da gente che sin dall’inizio ha partecipato alla mobilitazione sulle rotatorie e non dai tecnocrati”. E ancora: “Nulla di meglio che le europee ci consentirà di promuovere le nostre rivendicazioni. Questa lista non e’ opposta al movimento sociale, è complementare”.

Levavasseur, l’infermiera dell’Eure divenuta capolista dei gilet gialli, che alle scorse elezioni presidenziali votò per il presidente Macron, è tra le figure più moderate del movimento, lontana dalle posizioni dei falchi Eric Drouet e Maxime Nicolle. Qualche settimana fa si era mostrata positiva rispetto alla mano tesa dal vicepremier e capo politico M5a Luigi Di Maio, contrariamente ad altri ex portavoce come Drouet o Jacline Mouraud. In particolare, la 31enne si era detta “fiera di constatare che il nostro movimento si spinga ben oltre i nostri confini” e “contenta che una persona come Di Maio ci tenda la mano. Sono pronta ad afferrarla, per spingerci ancora più forte e più lontano”.

Arriva la piattaforma web dei gilet gialli – Intanto parte il conto alla rovescia in Francia per l’introduzione di una piattaforma web dei gilet gialli. Secondo il quotidiano Le Monde, i militanti di diverse regioni francesi si sono associati per creare uno specifico portale web intitolato “Le vrai de’bat”, il “vero dibattito”. Un modo di rispondere a un’analoga piattaforma internet lanciata nei giorni scorsi dal governo nel quadro del “Grande dibattito nazionale” promosso dal presidente Emmanuel Macron.



Previous Article
Next Article