Coronavirus: il mondo dei lavoratori in prima linea catturato da fotografi professionisti



I lavoratori che si ritrovano in prima linea durante la pandemia di COVID-19 sono sempre stati indispensabili, ma il mondo se ne è accorto soltanto adesso. Una crisi sanitaria di portata mondiale ci ha costretto a renderci conto che dipendiamo da persone che rischiano la vita ogni giorno. Con le strade deserte e gran parte delle attività non essenziali sospese, stiamo finalmente vedendo i volti di chi ci permette di sopravvivere. 

Anche i fotografi svolgono un lavoro indispensabile, mostrandoci delle realtà di cui altrimenti non si saprebbe l’esistenza: i disinfestatori che lavorano di notte a Nairobi e i netturbini sulle strade buie in Normandia. In Sudafrica un fotografo ha notato alcuni lavoratori che riallacciavano la corrente elettrica in un quartiere povero, e in Brasile un altro ha incontrato un commerciante che consegnava la spesa a domicilio ai suoi clienti. A Londra, un dottore si aggiorna sul coronavirus dopo un lungo turno mentre, appena fuori Parigi, i lavoratori di un’azienda di bare raddoppiano la produzione.

Come è cambiata la nostra visione di quelli che definiamo “lavori di importanza vitale”? I fotografi del National Geographic e di Magnum Photos ci offrono uno sguardo globale su come il coronavirus sta influenzando il mondo che vedono da dentro, e appena fuori, le loro finestre. 

Previous Article
Next Article