BMW, a Ginevra il trionfo delle ibride plug-in






Ma gli occhi sono catturati dalla M850i Night Sky

Con 140 mila unità nel mondo, il 2018 è stato un anno record per le vendite BMW di auto elettriche e ibride plug-in. Quasi un decimo dellʼintero volume di vendite del gruppo bavarese, che crescerà ancora nel 2019, puntando a mezzo milione e più di vetture elettrificate. Logico che Ginevra è un trionfo di modelli BMW a basso impatto ambientale, di ogni segmento e carrozzeria.

BMW allʼ89° Salone di Ginevra

In prima mondiale al Gims 2019 sono esposte la berlina BMW 330e, i Suv X3 xDrive30e e X5 xDrive45e, lʼMPV 225xe Active Tourer. Ma essendo la nuova, quarta generazione della Serie 7 la regina del brand al salone, i riflettori sono puntati in particolare sulla 745e, la versione ibrida plug-in dellʼammiraglia, e sulla variante a passo lungo 745Le. Il sistema combinato di potenza tra motori termico ed elettrico è pari a 394 CV, pur vantando emissioni medie di CO2 poco sopra i 50 g/km. Aumentata, seppur di poco, lʼautonomia di marcia in modalità elettrica: 58 km, un poʼ pochini per un salotto viaggiante come la Serie 7.

Prima di vedere le altre plug-in in casa BMW, uno sguardo lo merita la favolosa M850i Night Sky. Una scintilla che brilla nel panorama presente sul Lago Lemano, frutto del programma di customzzazione BMW Individual. Molto interessante, anche perché concerne la gamma più venduta nel mondo per il brand, è la 330e Berlina, con potenza di sistema pari a 252 CV e autonomia elettrica di 60 km. Lo scatto sullo 0-100 si compie in 6 secondi netti, eppure questʼibrida vanta un consumo medio di benzina di appena 1,7 litri/100 km, con emissioni di CO2 di 39 g/km. Giusti per lʼecobonus di secondo livello (2.500 euro con rottamazione, 1.500 senza).

Lo stesso sistema propulsivo della 330e è disponibile per la BMW X3 xDrive30e (e sulla berlina 530e), ma visto il peso del Suv lʼaccelerazione “sale” a 6,5 secondi sullo 0-100 e lʼautonomia in elettrico scende a 50 km. Il consumo di carburante nel ciclo misto è pari a 2,4 litri/100 km e le emissioni di CO2 a 56 g/km. Il più grande X5 xDrive45e sviluppa invece una potenza di sistema di 394 CV (come la 745e), ma promette unʼautonomia di 80 km in modalità elettrica. Ottimi i consumi medi: 2,1 litri di benzina per 100 km, e le emissioni di CO2 pari a 49 g/km. Infine, potenza di sistema di 224 CV, ma analoghi valori di consumo ed emissioni per la BMW 225xe Active Tourer.



Previous Article
Next Article