Arabia Saudita, madre dimentica il figlio in aeroporto: il pilota inverte la rotta e torna indietro



Un aereo decollato da Gedda (Arabia Saudita) e diretto a Kuala Lumpur (Malesia) è rientrato all’aeroporto di partenza dopo che una passeggera si è resa conto di aver “dimenticato” il figlio nella sala d’attesa del terminal. La donna, presa dal panico, ha chiesto aiuto al personale di volo, che ha immediatamente contattato la torre di controllo per chiedere (e ottenere) il permesso di tornare indietro.

A riportare la notizia è il sito Gulf News. In un video viene riportato anche il dialogo tra il pilota dell’aereo e i controllori del traffico aereo di Gedda.

“Che Dio sia con noi. Possiamo tornare?”, è la domanda del pilota che lascia interdetto l’operatore. “Questo volo chiede di tornare. Un passeggero ha dimenticato il suo bambino nella sala d’attesa”, si sente dalla torre di controllo. A quel punto il pilota insiste: “Te l’ho detto, una passeggera ha lasciato il suo bambino nel terminal e si rifiuta di continuare il volo”.

Dopo una breve pausa, il volo è stato autorizzato a rientrare presso lo scalo saudita: “Ok, torna. Questa è una cosa totalmente inusuale e nuova per noi”, spiegano i controllori di volo. La vicenda si è chiusa quindi con un lieto fine e la madre è riuscita a recuperare il bambino dimenticato in sala d’attesa.



Previous Article
Next Article