Home » Spazio news

Ginocchia troppo grosse? Ecco come intervenire!

ginocchia grosseUn ginocchio troppo rotondo e robusto può rappresentare un piccolo handicap estetico. Le cause possono essere due: si tratta di un fattore genetico, cioè si eredita un'ossatura molto importante, oppure si è formato un accumulo di grasso difficile da smaltire, concentrato nella porzione mediale del ginocchio, cioè la parte interna. Talvolta i due fattori coesistono. Nel primo caso, non c'è nulla che possiamo fare, mentre in caso di eccesso adiposo la soluzione è chirurgica. Altri tipi di trattamenti, sia medici che cosmetici, infatti, possono fare molto poco: ci può essere un leggero miglioramento, ma comunque temporaneo. Mentre se vogliamo migliorare in via definitiva il problema, l'unica cosa da fare è asportare i cuscinetti adiposi chirurgicamente.

L'intervento

L'intervento di lipoaspirazione e liposcultura è diventato ormai di pratica molto comune. Non è invasivo e si svolge in day hospital. L'anestesia è locale, associata a sedazione. In sala operatoria vengono effettuate due piccole incisioni al lato e dietro il ginocchio, di non più di 2- 3mm. Attraverso di esse vengono introdotte sottilissime cannule smusse, collegate a un aspiratore che ha il compito di eliminare il grasso in eccesso in modo omogeneo. Finito l'intervento, vengono messi due piccoli punti nella zona dell'incisione. Non si fa alcun bendaggio, ma vengono fatte indossare due ginocchiere. Dopo qualche ora in osservazione, la paziente torna a casa con le sue gambe.

Il decorso post-operatorio

Verranno prescritte le consuete terapie post-intervento, quindi antibiotici e se necessario antidolorifici. La paziente potrà camminare normalmente già il giorno dopo, senza paura di strappare via i punti. Probabilmente sentirà una sensazione di pesantezza, ma nulla di più. I punti vengono rimossi dopo una settimana, le ginocchiere dopo due. Sulle ginocchia e nella zona circostante, possono formarsi dei lividi che scompariranno nel giro di 10/15 giorni.

Cose da sapere

  • Pur essendo un intervento senza grosse complicazioni che si svolge in day hospital, è sempre bene scegliere attentamente a chi rivolgersi. Controllate che sia una struttura specializzata con professionisti referenziati.

  • L'intervento è preceduto, oltre che dai normali esami di routine (analisi di sangue e urine, elettrocardiogramma), anche da una valutazione dello stato delle articolazioni, cercando di eliminare eventuali stati infiammatori, e della vascolarizzazione per verificare che non ci sia insufficienza venosa.

  • I costi vanno dai 2.500 ai 4.000 euro, comprensivi di sala operatoria, anestesista, chirurgo e controlli successivi.   

Copyright © Luca Sardella & Janira - Comunicando s.r.l. :: sede: Via della Giuliana 80, 00195 Roma - P.IVA 10717711005 :: powered by MuptoC