Home » Spazio news

Prove d'amore: gli indizi per capire se siamo innamorati

prove d amoreSpesso una continua ricerca di conferme da parte del partner denota una profonda insicurezza personale; altre volte, invece, potrebbe essere il nostro inconscio che scalpita e cerca di mandare segnali avvisandoci che c'è effettivamente qualcosa che non va, ma che razionalmente non vogliamo accettare per paura di affrontare la realtà di un amore finito. In ogni caso possiamo provare a stilare una lista di qualche atteggiamento tipico di due persone che si accettano, si comprendono, si tollerano, si appoggiano, dunque, si amano.

Quando lui è innamorato

Alcuni degli indizi per capire se Lui è innamorato, potrebbero essere: se ti accompagna alla stazione alle 5 di mattina pur di non farti prendere l'autobus; se antepone te alle uscite con gli amici (pur non privandosene del tutto); se non inventa scuse per non chiamarti poiché un uomo innamorato ha voglia di sentire vicina la propria donna, anche solo per pochi minuti al telefono. O ancora, se riesce a trovare sempre nuove occasioni per stupirti, per il solo piacere di vederti felice; se si sveglia durante la notte solo per guardarti dormire e riempirti di baci; se ti sta vicino quando ne hai più bisogno senza fartelo pesare; se gli piace pagarti la cena perché ti considera un essere speciale che va viziato e coccolato (ma se attraversa un particolare momento di crisi economica cercate di capire la sua difficoltà e suggerite una buona ed economica pizza); se torna prima la sera a casa per prepararti un bel bagno caldo perché sa che sei stanca; se gli piace immaginarti con un vestito bianco o con i capelli bianchi appoggiata ad un bastone. Chiaramente è permesso accettare e tollerare qualche variazione nella lista.

Quando lei è innamorata

Alcuni indizi per capire se Lei è innamorata potrebbero essere: se ti lascia guardare le partite di calcio senza lamentarsi facendotelo pesare (si sa, il calcio, spesso, per l'uomo, è una passione innata che non è funzionale ostacolare); se compra completini intimi sexy e li indossa anche se fuori ci sono 3 gradi sotto zero, poiché la vista e le fantasie hanno bisogno di essere alimentate; se torna prima a casa per farti trovare l'abbacchio allo scottadito che ti piace tanto (va bene anche un toast al prosciutto purché fatto con tanto amore); se capisce e accetta che ci sono momenti in cui vuoi stare da solo e in silenzio e non si arrabbia per questo (si sa, l'uomo è un po' orso per natura); se ti sogna la notte anche se le dormi accanto; se non inventa sempre scuse per non fare l'amore con te (del tipo: “C'è Sanremo! Perché Sanremo è Sanremo!”); se non ti controlla agenda, telefono, mail, fax, etc. in modo compulsivo; se ti lascia libero di uscire con il tuo miglior amico senza avere paura che tu possa essere influenzato da lui; se non si arrabbia quando lasci la tavoletta del bagno alzata o quando spremi il tubetto del dentifricio da metà; se ti immagina giocare con un bambino (il vostro) o con i capelli bianchi appoggiato ad un bastone. Anche in questo caso è permesso accettare e tollerare qualche variazione nella lista.

Spunti di riflessione

Uno dei denominatori comuni di questi indizi è la progettualità. Se c'è amore, c'è progetto di vita insieme; questo non presuppone necessariamente un matrimonio, ma anche solo il semplice immaginarsi con l'altro nel presente come nel futuro. Se manca questa caratteristica fondamentale, il rapporto è destinato a spegnersi inesorabilmente per inedia di spirito e corpo.

L'altro denominatore comune è senz'altro l'individualità. Due persone stanno bene insieme e si amano quando sono capaci di essere “unite” ma non “con-fuse”. Notiamo bene che la radice di “unite” è “unico”; da “con-fuse”, invece, scaturisce il termine ”confusione”. Quando c'è confusione, c'è caos, non c'è differenziazione e unicità e questo porta a un rapporto di pura dipendenza in cui ci si annulla per l'altro, si fanno continue richieste che diventano pretese e ci si aspetta che la persona si privi di ciò di cui ha bisogno dando origine, così, a continui ricatti morali che non consentono di instaurare un rapporto di amore. L'amore è unicità e libertà di ciascun individuo che sceglie di stare con l'altro non per bisogno ma per volontà. 

Copyright © Luca Sardella & Janira - Comunicando s.r.l. :: sede: Via della Giuliana 80, 00195 Roma - P.IVA 10717711005 :: powered by MuptoC