Home » Spazio news

Maniglie dell'amore: addio per sempre!

maniglie dell amoreLe maniglie dell'amore, come comunemente vengono chiamati i “rotolini” che si accumulano lungo i fianchi degli uomini, sono riserve di grasso che tendono a depositarsi in questa zona e sono molto duri da eliminare. Può anche capitare che magari attraverso dieta e attività fisica si riesca a perdere peso o conquistare un addome “tartarugato” e un torace scolpito, ma che quel grasso lungo i fianchi e sotto l'ombelico, appena sopra la cintura dei pantaloni, non ne voglia proprio sapere di andarsene. In questi casi, ci si può rivolgere al chirurgo estetico, il quale, una volta appurato che nel paziente ci sia una sufficiente elasticità della pelle, elimina l'accumulo di grasso sottocutaneo con un intervento di liposcultura.

In sala operatoria

L'intervento viene preceduto dagli esami di routine (analisi di sangue, urine ed ecg) e si effettua in regime di day hospital. Prima di entrare in sala operatoria, il chirurgo disegna gli accumuli da eliminare, chiedendo al paziente di assumere diverse posizioni, poiché il posizionamento del grasso cambia quando si passa dalla posizione eretta a quella sdraiata. Una volta in sala operatoria, il paziente sarà sottoposto a sedazione, che gli procurerà una sensazione di piacevole torpore, ed anestesia locale. Si procederà attraverso incisioni molto piccole: su ciascun fianco viene introdotta una cannula sottile (appena 3 mm) che aspirando il grasso in eccesso permette di modellare la zona. Questa operazione deve essere eseguita con particolare cura per permettere ai tessuti circostanti di ridistendersi. Finito l'intervento, gli orifizi attraverso cui sono passate le cannule vengono chiusi con un punto o un cerotto (l'incisione è talmente piccola che non lascia cicatrici) e al paziente viene fatta indossare una guaina, una sorta di panciera, che dovrà tenere per 10-12 giorni, sia di giorno che di notte. Dopo qualche ora di osservazione, il paziente viene dimesso.

Il decorso post operatorio

Al paziente viene prescritta una terapia antibiotica, per evitare sviluppo di infezioni, e una antidolorifica, poiché il giorno dopo l'intervento potrà avvertire un po' di dolenzia, simile a quella conseguente a un'intensa attività sportiva. Dopo una settimana il paziente torna per togliere i punti: la zona operata presenterà un po' di gonfiore e di edema, sintomi normali che tenderanno a scomparire nelle settimane successive. Dopo circa 12 giorni, il paziente potrà indossare la panciera solo di notte per altri dieci giorni. Il risultato definitivo si vedrà dopo due o tre mesi.

Le “maniglie” non si riformeranno: il grasso aspirato non si depositerà più in quella zona e se il paziente in futuro dovesse ingrassare di nuovo, lo farà in modo più armonico e omogeneo.Il costo medio va dai 3.500 ai 5.000 euro. Non ci sono particolari rischi o complicazioni specifiche per questo tipo di intervento, se non quelle legate a qualsiasi tipo di operazione chirurgica e ad aspettative non realistiche.

Quali precauzioni dopo l'intervento?

  • nei dieci giorni successivi si consiglia di bere molto e di seguire una dieta proteica

  • si può riprendere già il giorno dopo un'attività fisica leggera, come camminare

  • aspettare almeno quindici giorni prima di riprendere un'attività sportiva più impegnativa 

Copyright © Luca Sardella & Janira - Comunicando s.r.l. :: sede: Via della Giuliana 80, 00195 Roma - P.IVA 10717711005 :: powered by MuptoC