Home » Spazio news

Fiori australiani: utili anche per la cosmesi!

fiori australiani in cosmesiLa pelle è l'ultimo strato del nostro corpo ma anche il primo contatto che abbiamo con il mondo esterno. Su di essa spesso il tempo e le preoccupazioni lasciano la propria “firma”. Scopriamo come possiamo attenuare questi segni con l'uso di creme a base di fiori australiani parlandone con Erika Savioli, naturopata e floriterapeuta.

Su quali principi si basa l'utilizzo dei fiori australiani in cosmesi?

La pelle e il corpo sono lo specchio delle nostre emozioni: più noi stiamo bene a livello emotivo, più la nostra pelle è luminosa e splendente. Gli stessi segni d'espressione, come le piccole rughette sul viso, tendono ad affinarsi perché non c'è più la pesantezza del disagio emotivo ed assumiamo un aspetto più disteso. Utilizzare una crema che abbia all'interno anche i fiori australiani significa non occuparsi solo del problema meramente estetico ma anche prendersi cura del disagio emotivo che potrebbe influire negativamente sull'aspetto generale della pelle.

Quali ingredienti sono contenuti in queste creme?

Sono tutti ingredienti naturali e biologici, certificati dall'ente di certificazione australiano che è molto severo al riguardo ed è quindi una garanzia. Le creme possono contenere aloe, calendula, oli essenziali che migliorano lo stato di idratazione della pelle. A questi vengono poi aggiunti i fiori australiani specifici per il tipo di problema.

Sono adatti a tutti? Anche a bambini e anziani?

Sì, salvo allergie specifiche agli ingredienti contenuti. È sempre meglio controllare prima di utilizzare la crema se si soffre di allergie, ma questo vale per qualsiasi prodotto cosmetico. Sono creme idonee a tutte le età. Ad esempio, “Stress stop” può essere utile per fare un delicato massaggio, sulla pianta del piede o sulla schiena, ai bambini che hanno difficoltà a dormire.

Quanto incide lo stress sull'aspetto della nostra pelle?

Quando siamo di fronte a una situazione emotiva che non siamo in grado di gestire fino in fondo, la pelle spesso ne risente e presenta un colorito spento. La pomata “Stress stop” può essere applicata su tutto il corpo, ma specialmente in quelle zone dove ciascuno di noi è solito scaricare le tensioni. E' una questione soggettiva, per qualcuno ad esempio è lo stomaco, per altri è la cervicale: in questi casi consiglio di spalmarla rispettivamente sulla pancia o sul collo.

C'è un prodotto particolarmente indicato per le donne?

Si chiama “Equilibrio donna” e si può usare dalla pubertà in poi. È studiata per aiutare la donna ad affrontare i tanti cambiamenti fisici che subisce nelle varie fasi della sua vita, dal ciclo mestruale che ricorre tutti i mesi, agli eventi che segnano il passaggio a una nuova dimensione della propria vita, come la gravidanza e la menopausa. Sono eventi accompagnati da cambiamenti a livello ormonale che influiscono sullo stato emotivo e di conseguenza sulla pelle. Questa crema può rivelarsi utile sia per contrastare i brufoletti che compaiono prima del ciclo, sia per affrontare i momenti di passaggio come la menopausa che possono creare uno stato di tensione e di difficoltà ad accettare il cambiamento. 

Come scegliere la crema giusta per noi?

Prima di scegliere fatevi una domanda: ”come mi sento oggi?” La vera novità di queste creme è che, a differenza dei comuni cosmetici, nelle cui istruzioni spesso c'è scritto di applicarli con costanza tutti i giorni, tutto l'anno, non necessariamente vanno applicate sempre le stesse tutti i giorni, proprio perché la scelta dipende dal nostro stato emotivo, che cambia a seconda del periodo che stiamo vivendo. Non ci sono segni oggettivi, uguali per tutti, che ci possono indicare qual è il prodotto giusto, ma ognuno di noi, nel proprio intimo, conosce i propri punti deboli. Se, ad esempio, stiamo vivendo un periodo in cui non siamo soddisfatti del nostro aspetto e non ci sentiamo belli, potrebbe esserci un problema di autostima alla base. In questo caso consiglio “Body love”, per imparare ad amare il nostro corpo e noi stesse. Così come chi viaggia spesso potrebbe trovare beneficio da “Travel”, che oltre ad idratare la pelle secca, problema tipico dei viaggi aerei, aiuta anche la persona ad adattarsi ai cambiamenti veloci imposti da questo mezzo di trasporto.

I benefici sono immediati?

Considerando che lavoriamo sul riequilibrio di uno spazio energetico ed emotivo, i risultati variano da persona a persona. Ci possono essere situazioni in cui sentiamo subito i benefici, altre volte è necessario pazientare un po'. Un uso regolare e soprattutto in linea con il nostro stato emotivo può apportare benefici nel tempo davvero eccezionali.

L'uso di queste creme può essere in contrasto con cosmetici di altro tipo?

Non ci sono controindicazioni, ma usare due creme sovraccarica la pelle. Considerate che queste pomate hanno un alto potere nutriente e non è quindi necessario stendere anche la propria abituale crema idratante. Il consiglio è di valutare quando è il momento di usare l'una o l'altra. 

Le crema hanno anche una gradevole profumazione. Il nostro corpo è stimolato anche attraverso l'olfatto?

Gli oli essenziali contenuti in esse vengono scelti anche per la loro influenza sullo stato emotivo. Ad esempio, in “Stress stop” è presente la lavanda che notoriamente ha proprietà rilassanti e calmanti.

Qual è il momento migliore per utilizzarle?

Mattino e sera. Al mattino perché è il momento in cui gettiamo le basi della giornata e la sera perché è il momento in cui dovremmo liberarci da tutto il carico emotivo accumulato. Ma, in realtà, si possono usare in qualsiasi momento se ne senta il bisogno, come per esempio durante una pausa dopo un'intensa mattinata di lavoro per liberarci dalla tensione.   

Copyright © Luca Sardella & Janira - Comunicando s.r.l. :: sede: Via della Giuliana 80, 00195 Roma - P.IVA 10717711005 :: powered by MuptoC