Home » Spazio news

Intorno all’acqua. Le parole utili

rubinettiVediamo alcune parole che ci possono essere utili per conoscere un po' di più gli erogatori di acqua.

Monoforo è il rubinetto che si inserisce nell'apposito foro centrale del lavello. Si differenzia dal sistema a 3 fori che invece di essere installato sul corpo del rubinetto è inserito ai lati.

Di miscelatori ne esistono due tipi: quello tradizionale e quello monocomando. Il tradizionale ha le due classiche manopole per l'acqua calda e l'acqua fredda. Il secondo ha una sola manopola che agisce su due dischi ceramici. Quest'ultimo garantisce una maggiore durata, regolarità di flusso e temperatura oltre che una maggiore facilità di manutenzione. Con sistema termostatico serve a regolare e mantenere costante il flusso e la temperatura dell'acqua. Sul mercato si trova anche con controllo elettronico. Con limitatore di flusso invece ottimizza i consumi dell'acqua. Addirittura si può ridurre il rumore dell'acqua tramite un apposito silenziatore. Con cartuccia anticalcare, ci evita il deposito del calcare disciolto nell'acqua e l'otturazione del passaggio dell'acqua dovuto all'accumulo dei detriti in essa contenuti. Funziona grazie ad una miscela di aria e acqua e può essere inserita nel rompi getto. Il sistema abbinato alla presenza di un sensore di attivazione si chiama temporizzato e anche in questo caso si tratta di tecnologia al servizio di un consumo ecosostenibile.

rub2Fai da te

Ristrutturare a volte vuol dire anche una semplice sostituzione di un gruppo rubinetto che non ci piace più. L'intervento differisce in base alla tipologia del rubinetto.

Se il rubinetto è del tipo tradizionale. Chiudiamo il rubinetto generale per prima cosa. Allentiamo i cappucci che coprono i dadi di bloccaggio; svitiamo i dadi e la ghiera che collegano i rubinetti con i tubi nella parete; avvolgete del teflon isolante sulle parti filettate degli attacchi; montate in nuovo rubinetto e stringete i dadi prima a mano e poi con la chiave o il pappagallo.

Se il rubinetto è con il miscelatore, chiudete sempre il rubinetto centrale; togliete il copriforo al pomello del miscelatore; svitate il perno che mantiene il pomello; togliete pomello e ghiera d'ottone che mantiene la cartuccia, estrarre la cartuccia, montare il nuovo miscelatore.

Vi ricordo:

1) Chiudere sempre il rubinetto generale dell'acqua, prima di cominciare qualunque operazione.

2) Se la ghiera cromata non si svitasse, per non danneggiarla avvolgetela con un panno prima di forzarla con l'apposita chiave.

3) Non utilizzate attrezzature elettriche in presenza di acqua o con le mani bagnate.

 

 

 

 

 

Copyright © Luca Sardella & Janira - Comunicando s.r.l. :: sede: Via della Giuliana 80, 00195 Roma - P.IVA 10717711005 :: powered by MuptoC