Home » Spazio news

Pesce spada, attenti al mercurio

pesce spadaLa carne di pesce spada è molto apprezzata per la sua delicatezza e per non avere spine o lische oltre a quella centrale. Ricca di proteine e povera di grassi, tra l'altro prevalentemente “buoni” (i famosi polinsaturi), è una fonte notevole di vitamine del gruppo B (soprattutto B6 e B12), nonché di fosforo, selenio e niacina.

Quando acquistate il pesce spada, controllate che la carne sia compatta (non deve restare l'impronta del dito se vi premete sopra) e non giallastra: il colore deve essere lievemente rosato. Attenzione a non comprare tranci che abbiano anche un lieve odore di ammoniaca. In frigorifero si conserva per un massimo di due giorni.

Il pesce spada, come il tonno, essendo al vertice della catena alimentare, è uno dei pesci che può contenere maggiori quantità di mercurio. È buona regola, quindi, non esagerare con il consumo, limitandolo a una volta al mese, ed evitarlo in gravidanza, in quanto questo metallo può attraversare la placenta, danneggiando il sistema nervoso del feto.

 

Copyright © Luca Sardella & Janira - Comunicando s.r.l. :: sede: Via della Giuliana 80, 00195 Roma - P.IVA 10717711005 :: powered by MuptoC