Home » Spazio news

Pasta sfoglia fatta in casa: buona e genuina!

25/03/2015

pasta sfogliaImpariamo a fare in casa, in modo tradizionale e genuino, la pasta sfoglia, una delle preparazioni più famose, per ricette sia dolci che salate. Ecco qualche consiglio: 

  • Innanzitutto, non abbiate fretta. La lavorazione è lunga e richiede che i tempi necessari vengano rispettati senza “sgarrare”.

  • È importante, inoltre, la densità del burro: se troppo molle sarebbe difficile da lavorare con la pasta perché ne uscirebbe fuori; se troppo duro, non consentirebbe di tirare a dovere la pasta.

  • Ultimo ma non meno importante: alla fine della lavorazione, prima di usare la sfoglia per le vostre ricette, fatela riposare per un'altra ora in frigo, avvolta nella pellicola.

 

Ingredienti

500 g di farina di media forza (o metà “00” e metà di manitoba)

250 g di burro di buona qualità

250 ml di acqua

Un pizzico di sale

 

Preparazione

Formate una pasta ben sostenuta con la farina, l'acqua e il pizzico di sale. Una volta ottenuta la pasta ben lavorata e liscia, formate una palla e incidetela con un coltello a croce.

Coprirtela con pellicola per alimenti e lasciatela riposare a temperatura ambiente per almeno un'ora e mezza. Dopo il riposo, stendete la pasta allo spessore di circa 1 cm ottenendo un rettangolo. 

Disponete al centro del rettangolo il burro, lasciato un'ora prima a temperatura ambiente (dovrà essere malleabile, ma non molle). Richiudete il burro nella pasta, in modo che risulti “impacchettato”. A questo punto iniziate a stendere il panetto avendo l'accortezza di avere “le pieghe di pasta” di fronte a voi. Stendete in questa posizione la pasta fino a ottenere un rettangolo di uno spessore di circa 3 cm. Adesso ruotate la pasta di 90° in modo che le pieghe che prima erano davanti a voi si posizionino una alla vostra destra e una alla vostra sinistra. Ripiegate il rettangolo su se stesso in modo da formare 3 strati o piega semplice. Ricominciate a stendere la pasta, formando di nuovo un rettangolo, sempre facendo attenzione che le pieghe si trovino di fronte a voi, fino a ottenere un rettangolo di uno spessore di circa 2 cm. Ruotate nuovamente il rettangolo di 90° e ripiegatelo su se stesso, formando 4 strati o piega doppia.

A questo punto, coprite la pasta con una pellicola per alimenti e mettetela in frigorifero a riposare per almeno un'ora e mezza, dopodiché togliete la pellicola, cospargete la superficie con poca farina e riportate le pieghe di fronte a voi. Ripetete tutte le operazioni come prima (dallo step 5 al 12). La pasta sfoglia è pronta per essere tirata allo spessore desiderato e usata o congelata.

Come congelarla

Se non volete usarla subito, dopo averla tirata allo spessore di circa 1 cm, cospargetela di farina e arrotolatela su carta da forno, mettendo intorno al rotolo della pellicola per alimenti. Congelatela in freezer e, il giorno prima dell'utilizzo, mettetela in frigo senza scartarla, fino al momento dell'uso: sarà già tirata sottile e pronta.

Copyright © Luca Sardella & Janira - Comunicando s.r.l. :: sede: Via della Giuliana 80, 00195 Roma - P.IVA 10717711005 :: powered by MuptoC